L’autorità svizzera per la supervisione del mercato finanziario, meglio nota come FINMA, ha recentemente pubblicato delle nuove linee guida sulle ICO. In particolare, per identificare la normativa da applicare, l’autorità fa leva sulla funzione economica e sulle finalità di ogni progetto.

In queste linee giuda si fa riferimento alla tecnologia Blockchain di cui si riconosce il potenziale innovativo e partecipa ai gruppi di lavoro dedicati nella Confederazione Svizzera.

Come primo requisito per basare il progetto in Svizzera, rimane la chiara distinzione dei diversi tipi di token:

  • Token di pagamento (cryptovalute);
  • Token di utilizzo (utility token) conosciuto anche come token di diritto in quanto fornisce l’accesso ad una applicazione o ad un servizio;
  • Token d’investimento (asset/security token) rappresentano valori patrimoniali, come quote di valori reali, aziende, ricavi o il diritto ai dividendi o al pagamento di interessi. In termini di funzione economica, i token saranno valutati come analoghi a titoli azionari, obbligazioni o derivati.

La FINMA ha aggiunto una nuova clausola: le classificazioni dei token non si escludono a vicenda. In sostanza, in alcuni casi asset e utility token possono essere classificati come payment tokens, ovvero token ibridi. Questo implica però una doppia normativa da applicare: sono sottoposti sia alle norme degli asset che a quelle degli utility token.

Questa distinzione determina se una ICO è soggetta a normative sui titoli, antiriciclaggio (AML) e know-your-customer (KYC).

 

Regolamentazione delle securities svizzere

In Svizzera, gli asset token ricadono sotto la normativa delle securities.

E’ importante sapere che se la fase di pre-sale anche in private-sale attribuisce agli investitori il diritto di ottenere token in un momento posteriore alla vendita, la transazione viene considerata una security, indipendentemente dal tipo di token. E questo è normalmente il caso più comune.

Generalmente la regola delle securities non riguarda gli utility token, fatta eccezione per quanto segue:

  • Se durante la ICO di un utility token, la piattaforma o la app che dovrebbe fornire l’utility all’acquirente non esiste ancora, la vendita viene considerata pre-sale e quindi una security.
  • Se la natura dell’utility token può essere ricondotta ad un investimento di qualsiasi genere, la ICO costituirà una security.

Quindi che cosa succede se il tuo token è una security per la legge svizzera?

La legge della borsa valori svizzera non è così severa come si potrebbe pensare. Infatti, le scritture contabili e le securities autocertificate mancano di una regolamentazione specifica. L’unico adempimento formale riguarda la tenuta del registro con il dettaglio dei numeri e dei creditori delle securities autocertificate. Inoltre, è necessaria una licenza rilasciata dalla borsa valori svizzera per sottoscrivere o offrire securities di terze parti.

 

Anti riciclaggio

Secondo la legge anti riciclaggio in vigore in Svizzera (LRD), gli intermediari finanziari sono coloro che forniscono un metodo di pagamento o gestiscono mezzi di pagamento.

La regolamentazione prevista dai requisiti AML viene applicata nei casi di cripto monete e di token di pagamento. I fondatori della ICO hanno l’obbligo di provvedere alla due diligence e in particolare alla normativa KYC (Know Your Customer), che verifica l’identità di ogni acquirente, così come di affiliarsi ad un’organizzazione autoregolamentata (OAD) o alla supervisione diretta della FINMA.

Per gli utlity token non dovrebbero essere soggetti ai requisiti AML se il diritto riguarda l’accesso a sistemi non finanziari.

 

Per lanciare una ICO di successo è importante avere ben chiare le norme del paese a cui vogliamo affidarci. Le normative di cui le nazioni si stanno dotando renderanno questo processo sempre più professionale e legato a progetti reali.

Lo Studio Gambera & partners, grazie ad una solida rete di partners internazionali, può aiutarti a lanciare la tua ICO nel paese più adatto al tuo progetto.

Contattaci per sapere cosa possiamo fare per te.

Potrebbe interessare anche...

Dalle ICO alle STO: come i security token prendono piede nella cripto economia
Investi nelle ICO senza prendere lucciole per lanterne: parte seconda
Investi nelle ICO senza prendere lucciole per lanterne

Lascia un commento