A partire dal 15/08/2020 ci sarà una rilevante novità per le imprese: entrerà in vigore (salvo alcuni articoli già in vigore) il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza (D. Lgs. 14/2019).

Novità principali:

– superamento del termine “fallimento”, sostituito con “liquidazione giudiziale”;

allerta preventiva: meccanismo per superare la Crisi d’Impresa;

semplificazione del processo;

– introduzione di uno “stato di crisi”;

modifiche al Codice civile;

– norme “salva-famiglie”.

 

Per approfondire sulle novità del Codice, consigliamo di consultare i seguenti articoli:

https://www.consulenzalegaleitalia.it/crisi-impresa/

https://www.altalex.com/documents/leggi/2019/03/28/codice-della-crisi-di-impresa-legge-delega-correttivi

 

Facciamo, però, un po’ di chiarezza su alcune nozioni.

 

Cos’è la Crisi d’Impresa?

La Crisi d’Impresa è un processo complesso, nel quale vengono meno gli equilibri economico-finanziari dell’azienda.

Tale processo può sfociare nell’insolvenza: incapacità dell’Imprenditore di ottemperare alle obbligazioni assunte. In parole più semplici: l’Imprenditore riscontra difficoltà nel pagare i suoi debiti (fornitori, personale, ecc.).

 

Quali sono le cause della Crisi d’Impresa?

La Dottrina ha individuato le 4 fasi principali della Crisi d’Impresa:

  1. Incubazione: iniziano a manifestarsi i primi segnali di decadenza e di squilibrio economico-finanziario;
  2. Maturazione: perdite reddituali e diminuzione del valore del capitale economico;
  3. Ripercussione sui flussi di cassa: conseguente perdita di fiducia nell’impresa;
  4. Esplosione della crisi: si genera una situazione di insolvenza.

 

Le cause sono molteplici, alcuni esempi sono di seguito riportati:

– competizione elevata;

– decadimento dei prodotti;

– risorse scarse e incapacità di sostenere una crescita eccessiva;

cattiva gestione d’impresa.

 

Cos’è la gestione di impresa e perché è importante?

Una delle cause più rilevanti della Crisi d’Impresa, come indicato in precedenza, è una cattiva gestione aziendale.

La gestione di impresa consente di determinare il futuro dell’azienda e pianificarlo garantendo un buon funzionamento ed evitando più problematiche possibili.

Per approfondire sul tema della gestione di impresa, consultate i nostri articoli:

Consulenza strategica: progettare il futuro dell’azienda.

Gli indicatori: mini guida all’uso.

I Croods e il cambiamento.

Il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, all’Art. 375, modifica l’Art. 2086 (Gestione dell’Impresa) del Codice Civile, stabilendo che:

 “l’Imprenditore ha il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa e della perdita della continuità aziendale”.

Perciò è un dovere dell’Imprenditore attivarsi per risolvere il prima possibile la Crisi d’Impresa.

Prevenire è meglio che curare: è importante adoperare una buona gestione di impresa anche preventivamente, per limitare il più possibile il rischio di crisi, affidandosi ad esperti nella gestione di impresa.

Studio Gambera & Partners S.r.l.s. dispone degli strumenti e competenze utili per attuare una gestione di impresa efficace, per consentire alla Vostra azienda di crescere in modo sicuro ed evitare o superare con successo le difficoltà che si possono incontrare nel corso dei vari esercizi.

Il personale di Studio Gambera si mette a disposizione delle aziende, in qualità di consulente esterno, per l’elaborazione di report trimestrali con lo scopo di fornire strumenti e informazioni per la gestione d’impresa e per valutarne l’andamento in chiave presente e prospettica.

Per ulteriori informazioni visitate il nostro sito e non esitate a contattarci.