Sono diversi i dipendenti che acquistano l’azienda in crisi per non perdere il lavoro e le competenze acquisite. Questa operazione si chiama Workers Buyout o Impresa Rigenerata.

 

Cos’è una Impresa Rigenerata (o WBO)?

Il Workers Buyout è un processo che prevede l’acquisizione di un’azienda in crisi (o destinata alla chiusura) da parte dei dipendenti stessi, riuniti in una Cooperativa. L’obiettivo è quello di risanarne la condizione finanziaria e salvaguardare lo stato occupazionale e le competenze dei lavoratori.

 

Tipologie di Buyout

In base ai soggetti che acquistano l’azienda abbiamo:

Management Buyout (MBO): l’azienda è acquisita da un gruppo di manager;

Leveraged Buyout (LBO): un gruppo di investitori professionisti acquisisce l’azienda, con l’intento di rivenderla nel momento in cui il valore aumenta;

Family Buyout: l’azienda viene acquisita dai familiari, spesso attuando un ricambio generazionale;

Workers Buyout (WBO): i dipendenti acquistano l’azienda in crisi. Questo è il tipo di modello su cui ci soffermeremo in questo articolo.

 

Quali sono i motivi di crisi?

I motivi di crisi possono essere riconducibili a:

– L’azienda è entrata in una procedura giudiziaria;

– Impossibilità di cambio generazionale;

– L’azienda è stata confiscata alla criminalità organizzata;

Gestione manageriale scorretta.

 

Quali sono i vantaggi della figura del lavoratore come imprenditore?

Partecipazione attiva dei lavoratori nel miglioramento dell’azienda;

Crescita personale;

Sostegno e condivisione delle scelte;

Conoscenza dell’azienda;

 

Agevolazioni

Il D.M. 4 dicembre 2014 prevede delle agevolazioni a sostegno delle Cooperative, in particolare:

– Quelle formate prevalentemente da lavoratori provenienti da aziende in crisi;

– Quelle che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata;

– Sostenere lo sviluppo o la ristrutturazione delle Cooperative del Mezzogiorno.

 

Nel caso di finanziamento agevolato sono ammissibili esclusivamente le spese relative all’acquisizione degli attivi materiali e immateriali, che devono essere:

– Ammortizzabili;

– Utilizzati esclusivamente nell’unità produttiva destinataria dell’aiuto;

– Acquistati a condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente;

– Figurare nell’attivo di bilancio dell’impresa beneficiaria per almeno 3 anni.

 

L’emendamento prevede che la dotazione del Fondo per la crescita sostenibile sia incrementata di 500mila euro per il 2019, di 1 milione di euro per il 2020 e di 5 milioni per il 2021 destinati al rifinanziamento del D.M.

Il D.M. ha dimostrato grande efficacia ed ha permesso di finanziare 62 progetti per oltre 14 milioni di euro, garantendo la salvaguardia di 1.830 posti di lavoro.

 

Foncooper (istituito dalla Legge 57/2001):

E’ un finanziamento a tasso agevolato. Finanzia le Cooperative per la realizzazione di progetti finalizzati all’aumento della produttività o dell’occupazione.

Spese ammissibili:

– Terreni;

– Beni immobili;

– Impianti, macchinari, attrezzature;

– Licenze, brevetti e marchi;

– Software;

– Salari;

– Spese consulenza.

 

https://www.foncooper.it/avviso

 

La Legge Marcora

La Legge 49/1985 è stata la prima in Italia a occuparsi delle WBO e ha istituito Cooperazione e Finanza Impresa (CFI), partecipata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Le operazioni WBO finanziate da CFI sono state 226 dal 1986 al 2018, di cui:

– 161 fino al 2001;

– 2 dal 2002 al 2009;

– 63 dal 2010.

 

Complessivamente hanno coinvolto circa 7.500 lavoratori.

I fallimenti sono meno del 15% a 10 anni dal finanziamento.

 

 

 

 

Il problema delle Cooperative

La forma Cooperativa, seppur migliore dal punto di vista del controllo e della partecipazione dei lavoratori, non permette di ottenere i finanziamenti che potrebbero ottenere altri tipi di società.

Pertanto, riteniamo che il modello più vantaggioso per acquisire un’azienda in crisi sia quello del Leveraged Buyout. Perché mediante la creazione di una NewCo è possibile l’immissione di capitale di rischio e di debito da parte di vari finanziatori.

 

 

Studio Gambera & partners può supportare le operazioni di buyout attraverso una valutazione dell’impresa, un supporto alla realizzazione del nuovo piano aziendale e cercando soluzioni per finanziare l’operazione.

Se sei interessato contattaci per maggiori informazioni.

 

 

 

Approfondimenti:

 

https://workersbuyout-cooperative.it/laws/decreto_ministeriale_4dicembre2014.pdf

http://www.piolatorre.it/public/art/workers-buyout-quando-i-lavoratori-si-comprano-l-azienda-in-crisi-2522/

http://nuvola.corriere.it/2019/03/01/a-che-punto-siamo-con-il-workers-buyout-in-italia/

https://www.bancaetica.it/blog/storie-realta-finanziate/workers-buyout-miracoli-italiani-dai-lavoratori

https://it.wikipedia.org/wiki/Impresa_rigenerata

http://www.vita.it/it/article/2019/10/24/decreto-salva-imprese-ok-allemendamento-per-i-workers-buyout/153088/

https://valori.it/workers-buyout-il-modello-funziona-ma-e-lasciato-solo-da-finanza-e-sindacato/

https://valori.it/quando-i-lavoratori-si-riprendono-la-fabbrica/

https://www.open.online/2019/10/18/whirlpool-cose-il-workers-buyout-come-i-lavoratori-potrebbero-salvare-lazienda/

https://www.lettera43.it/workers-buyout-aziende/?refresh_ce

https://www.cfi.it/index.php

https://workersbuyout-cooperative.it/home

https://www.ipsoa.it/documents/lavoro-e-previdenza/lavoro-autonomo/quotidiano/2018/01/16/workers-buyout-agevolazioni-per-i-lavoratori-che-salvano-l-azienda-in-crisi

http://tesi.luiss.it/22036/1/225001_COSTANTINI_MARCO_Crisi%20d%E2%80%99impresa%20e%20Workers%20Buyout%20-%20il%20caso%20Greslab.pdf

https://it.wikipedia.org/wiki/Leveraged_buyout